martedì 11 agosto 2015

Onore e gloria ai 300 spartani

<< O viandante, annuncia agli Spartani che qui
noi giacciam per aver obbedito alle loro leggi.>>

« Dei morti alle Termopili
gloriosa la sorte, bella la fine,
la tomba un'ara, invece di pianti, il ricordo, il compianto è lode.
Un tal sudario né ruggine
né il tempo mangiatutto oscurerà.
Questo sacello d'eroi valorosi come abitatrice la gloria
d'Ellade si prese. Ne fa fede anche Leonida,
il re di Sparta, che ha lasciato di virtù grande
ornamento e imperitura gloria.  »



Termopili, 11 agosto 480 a.C.
Il soldato spartano scriveva il suo nome nella storia sacrificandosi per la cosa che amava più della sua stessa vita e famiglia LA PROPRIA TERRA.
11 agosto 2015 d.C.
Giovani Nazionalisti Europei ricordano quel gesto commemorandoli e traggono forza per le future battaglie.

Nessun commento:

Posta un commento