mercoledì 11 febbraio 2015

BRUSCIANO – Martedì 10 febbraio. Le associazioni “Nuovi Orizzonti” e “Figli Del Vesuvio” ,insieme al sindaco Avv. Giosy Romano e l'amministrazione comunale,hanno ricordato le vittime delle foibe presso l’aula consiliare del Comune di Brusciano. Grande affluenza per l’evento organizzato in quella che è stata istituita come la “Giornata del Ricordo” attraverso la legge numero 92 del 30 marzo 2004.
Sono intervenuti alla manifestazione, la Dott.ssa Maria Luigia Cervone (vice presidente ass. Nuovi Orizzonti), Dott. Antonio Castaldo (sociologo), Michele Iervolino (referente ass. Figli Del Vesuvio) e Giovanni Odierna (storico). Dopo una presentazione iniziale, è stato proiettato un filmato storico prodotto da History Channel titolato “Foibe ed Esodo” con testimonianze di esuli costretti a scappare dalle proprie terre natie con un'unica colpa: essere Italiani.
Alla fine del filmato hanno preso parola Michele Iervolino, referente dell’ associazione “Figli Del Vesuvio” legata al movimento “Casapound Italia” che ha descritto la vicenda di Norma Cossetto ed il dott. Antonio Castaldo che ha ricordato la memoria dei coniugi Sposito, di Brusciano, scappati come esuli dalle terre croate. In conclusione sia il sindaco avv. Giosy Romano, prima, che il presidente dell’associazione “Nuovi Orizzonti” Antonio Sposito, dopo, hanno ringraziato i presenti e hanno invitato tutti a non dimenticare un avvenimento che per troppi anni è stato messo nel dimenticatoio e che ha subito la sua damnatio memoriae.





Nessun commento:

Posta un commento