lunedì 8 settembre 2014

"La Campania dice No ai raduni fascisti" vince il premio "L'imbecille del mese"

 Qualche giorno fa, una paginetta fb, (che ha meno mi piace delle visite medie settimanali del nostro blog)  di nome "La campania dice No ai raduni Fascisti" scrive un post che vince di gran lunga il premio di post più imbecille del mese. 

Il post in questione, riportando la foto del nostro adesivo sul bancone dello Spazio Libero Cervantes di Catania, riportava il seguente commento:

"Vedete queste due foto? la prima a sinistra è stata scattata nella sede catanese di Casapound e sono ben visibili, tra gli altri, 2 adesivi di "Vesuvio non Conforme" (la denominazione che si danno le merde di Casapound Napoli della zona vesuviana) ed un adesivo nero con un tridente bianco e la scritta rossa "PRATI" con scritto in piccolo sotto "via Ottaviano, 9 - Roma"... cosa vi ricorda?? Guardate la seconda foto: è Daniele "Gastone" De Santis, assassino di Ciro Esposito, nel suo covo proprio in via Ottaviano 9 nel quartiere Prati, ex sede dell'MSI, poi della Fiamma Tricolore fino ad divenire sede romana del Movimento Sociale per l'Europa di Giuliano Castellino. Ci sono gli stessi tridenti bianchi appesi ai muri e sui manifesti... quell'adesivo infatti proviene proprio dalla sezione "Prati" dell' MSE! I fascisti napoletani facevan finta di essere addolorati per la morte di Ciro Esposito e condannavano in gesto di De Santis, quando in realtà hanno stretti legami con le merde che hanno sparato ed ucciso Ciro! Noi non dimentichiamo, NON PERDONIAMO!"



Prescindiamo dall'infamità del voler speculare sulla morte di Ciro Esposito, che con la politica non ha nulla a che fare, per cercare di portare acqua al proprio mulino (magari sperando che qualche pseudo ultras riesca dove loro hanno sempre fallito, cioè nel combattere il "fascismo" a Napoli). L'autore di questo post, oltre a dimostrarsi ignorante su fatti politici, e ad essere una persona che evidentemente non ha mai messo piede in uno stadio di calcio, mostra un livello intellettivo di poco superiore a quello di una scimmia handicappata.

Per il furbacchione qui la presenza di due adesivi su uno stesso tavolo, creano rapporti legami tra noi e i vili protagonisti dei fatti del 3 maggio.

Tralasciando il fatto che:
1 VNC è un sito, e non è un associazione politica, ne tantomeno "l'altro nome di CPI"
2 Lo Spazio libero Cervantes è una comunità militante autonoma e ha i rapporti politici con chi vuole in piena autonomia, anche con movimenti distanti tra loro.
3 I rapporti politici non corrispondono a rapporti calcistici. (forse il genio in questione ignora che la curva fascista del Catania, ha rapporti di amicizia con la curva napoletana, ed ha una rivalità con quella romanista, pari a quella dei partenopei)

Sullo stesso tavolo erano presenti ben 2 adesivi di ufficiali della Curva A, quindi seguendo la logica di questi intelligentoni anche gli ultras del Napoli sarebbero collusi con quelli che gli hanno sparato addosso.
il che è paradossalmente ridicolo



Concludendo vogliamo solo ringraziare questi "antifascisti" che ogni giorno dimostrano, come se ce ne fosse ancora bisogno, il loro bassissimo livello quoziente intellettivo.

1 commento:

  1. CI VEDIAMO IN CURVA MERDE ! LA CURVA A VI ODIA !

    RispondiElimina